HomeDove TrovarciContatti
12-10-2020 22:30:13

Ondata di maltempo del 12 Ottobre 2020


Era nell’aria da ieri sera e, puntuale come un orologio, si è abbattuto con violenza sul territorio durante la notte, raggiungendo il picco massimo di intensità nella giornata di oggi, lunedì 12 ottobre.
Come preannunciato dai messaggi di allerta - di livello arancione per rischio idrogeologico e giallo per vento – diramati dal Centro Funzionale Decentrato, l’inizio settimana per il Salento è stato decisamente “movimentato” , causa il passaggio di una serie di celle temporalesche che hanno provocato non pochi disagi alla popolazione, rendendo necessaria l’attivazione di numerosi COC e l’intervento dei Volontari di Protezione Civile del Cvpc Lecce, tuttora alle prese con gli interventi di ripristino e messa in sicurezza.
Non c’è Comune risparmiato dalla violenta perturbazione, ma in alcuni centri abitati sono state registrate criticità tali da richiedere fin dalla prima mattinata l'attivazione delle squadre reperibili, alle prese per tutto il corso della giornata con numerosi interventi -molti dei quali in supporto ai Vigili del Fuoco - in costante contatto con la S.O.I.R. di Bari e con le autorità di Protezione Civile responsabili dei relativi COC. Sono svariate decine gli interventi effettuati nelle zone di Parabita, Casarano, Taviano, Alliste, Ugento, Matino, Soleto, Galatina, Aradeo, Sannicola-Galatone, Alezio, Gallipoli, Veglie, Squinzano, Cutrofiano, Leverano e Andrano.
A Parabita l’Associazione C.O.V.E.R. è intervenuta in soccorso di alcuni automobilisti rimasti in panne ed ha coadiuvato il ripristino della circolazione stradale effettuando la pulizia delle caditoie per consentire il deflusso delle acque piovane, come pure la conterrannea Associazione Franco Cataldi; a Taviano e nella marina di Mancaversa, dove sindaco e assessore delegato hanno personalmente seguito le attività dalla sede del COC fino al termine della fase di maggior criticità, al monitoraggio dei punti sensibili si sono accompagnati alcuni interventi dei Volontari del Gruppo Comunale in abitazioni private, per lo svuotamento di scantinati e seminterrati allagati, e , nella zona industriale, la pulizia di griglie per lo scolo delle acque reflue per consentire il deflusso dell’acqua piovana e ripristinare la circolazione stradale ; non meno impegnativa la situazione a Casarano, dove i Volontari del S.E.R. hanno effettuato interventi di riposizionamento di alcuni tombini divelti dalla furia delle piogge, lo svuotamento di scantinati invasi dall'acqua assieme all'Associazione Falchi del Salento di Taurisano, nonché il supporto alla Polizia Locale e ai Carabinieri per la messa in sicurezza di una porzione di manto stradale interessato da uno sversamento di gasolio. Tre le squadre di Volontari attivate a Galatina per far fronte ai numerosi allagamenti sul territorio a supporto della Polizia Locale. Più contenuta la situazione a Soleto, dove i Volontari sono intervenuti per far fronte a piccoli allagamenti. A Galatone, l’Associazione RVA è stata attivata dal COC per coadiuvare la Polizia Locale nell’interdizione al traffico di alcuni tratti stradali allagati; del pari l'Associazione CAR di Sannicola-Galatone ha effettuato attività di monitoraggio dei propri territori, sempre su attivazione del COC di Galatone; a Cutrofiano i Volontari si sono divisi fra attività di ricognizione e interventi sui principali canali di scolo comunali. Intense le attività di monitoraggio dei Volontari del CPCA di Matino e delle Associazioni di Alliste, Aradeo, Ugento e Gallipoli (specie in zona Baia Verde). Particolarmente colpito anche il Comune di Andrano, dove i Volontari della Protezione Civile Marittima sono intervenuti su attivazione del Sindaco per verifica delle criticità connesse all’elevata altezza raggiunta dalle acque piovane in pieno centro abitato.
In serata si è, fortunatamente, registrato un progressivo e generalizzato miglioramento delle condizioni meteo anche nelle zone maggiormente colpite; al momento la situazione è definita ovunque “sotto controllo”, pur con qualche residuo disagio dovuto alla combinazione fra forte vento, intensità e concentrazione delle precipitazioni. L’instabilità, tuttavia, accompagnerà buona parte della settimana appena iniziata; il livello di attenzione dei Volontari delle Associazioni e dei Gruppi comunali del Coordinamento rimarrà quindi alto anche nei prossimi giorni, per garantire alla popolazione e agli Enti locali pronta disponibilità ad intervenire a fronte di ulteriori criticità legate al rischio idrogeologico. Si riconfermano, ancora una volta, solidità, compattezza, celerità e professionalità dei Volontari, fiore all’occhiello del sistema di Protezione Civile e inestimabile risorsa al servizio della cittadinanza.


Stampa - Letture: 348 | Stampe: 20